Post Translate

mercoledì 17 settembre 2014

5 - DEFAULT (Modulo 2) - Ignoranza?

INDICE DEI POST 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Ignoranza?


Se non sai quali sono vettori e i loro valori di Default  allora vai in Default di vita.
I vettori di default, se non li sai, rappresentano in psicologia l'inconscio.
Questi vettori  li possiamo rappresentare graficamente con un immagine: per esempio una finestra windows o una nuova scheda sul Browser (Firefox, Chrome, Explorer). Non è importante.
La rappresentazione è data da un'immagine. Dietro questa immagine ci sono  funzioni nascoste che generano tra l'altro anche la rappresentazione grafica (GUI, Graphic User Interface). Ma non solo.
Non è una semplice fotografia, no! Una finestra è un insieme di funzioni al 99% assolutamente sconosciute all'utente ordinario.
Tanto per fare un esempio.
Le applicazioni che girano sugli ultra super computer portatili soprannominati (per non spaventarvi) Smartphone, chiedono  determinate autorizzazzioni a... farsi i c.... vostri.
Prendiamo "Galleria", applicazione di sistema Android non disinstallabile (però la puoi "congelare").
Oltre che farvi vedere le fotografie e i filmati "Galleria" ha il permesso di:
Accedere allo stato della rete
Accedere agli account
Registrare audio
scrivere sulla external card
Modificare i criteri di sicurezza...
In tutto 24 permissions.
Tantissimi leggono la vostra rubrica e tengono il log delle chiamate, le chat,... Skype et C.
Microsoft e Google avversari? Ma va là! Io ieri su Google+ mi sono trovato il nome di una persona che ho registrato solo su Skype (Microsoft).
Uno smartphone ha una potenza di calcolo migliaia di volte superiore al computer che controllò il primo viaggio dell'uomo sulla Luna.
Potenza di calcolo consumata per farsi i c... vostri.
Dietro ogni schermata smartphone girano migliaia di funzioni nascoste con parametri totalmente di default (preimpostati e non modificabili).
Puoi fregare tutti usando un'applicazione che si chiama "Fake Permission" la quale dà in pasto agli impiccioni informazioni fasulle (le bugie hanno le gambe lunghe).

Fine dell'esempio

L'ignoranza dei vettori di default è l'origine della schizofrenia, della nevrosi, delle malattie: l'origine dei casini personali.

Conoscere l'informatica: l'architettura dei sistemi informatici, la loro struttura, le loro funzioni, i loro protocolli... per farla breve essere capaci di leggere tutte le componenti che stanno dietro ad un progetto informatico, che nella nostra realtà si condensa in un immagine, significa conoscere l'epistemologia della fisica, dell'economia, della filosofia, della medicina, della politica... che sono governate dalle metaregole che si studiano in informatica di cui la psicologia rappresenta il ramo  della computazione umana.
Per studiarla e soprattutto per saperla e poterla  usare non serve essere professori di questo o di quello, onorevoli di questo o quest'altro, bisogna avere solo certi attributi, certe conoscenze, e saper applicare bene queste conoscenze.
Non serve altro.
Il bravo pescatore si vede dai pesci che pesca e quanti ne pesca. Mica è bravo perchè ha la barca di un certo colore o le canne in fibra di carbonio e il mulinello con 10 cuscinetti a sfera... si misura la bravura da quanti pesci ha pescato, dal peso dei pesci. Ed ogni giorno, se vuole vivere, deve pescare bene.
Titoli, premi, coppe, medaglie ed onorificienze raccolgono solo polvere.
Bisogna correre continuamente il rischio di essere valutati ogni giorno: criticati, approvati, insultati, denigrati, amati, offesi... Solo così ti senti vivo.
Evviva la Rete!!!


Per default i parametri del leader politico sono tutti a zero e non basta affacciarsi alla finestra e muovere la manina, per risolvere i problemi di una società. Bisogna andare dietro la finestra e modificare i valori di default per evitare il Default.
Chi può essere colui  che  entra nella finestra  e vede?
Provo a dirlo nella 3° parte.
Prima pensateci un po'.