Post Translate

lunedì 27 luglio 2015

IL DISCORSO SI FA SERIO - Risposta a Terenzia

INDICE DEI POST 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Questo blog è un po' speciale. E' come scrivere i capitoli di un libro, per cui è opportuno, per poter capire il contenuto di un certo post, leggersi i post che lo precedono, altrimenti alcuni argomenti potrebbero risultare incomprensibili. Chiedo al cortese lettore di essere paziente e di spendere un po' del suo tempo per condividere con me i suoi commenti e le sue critiche, affinché mi aiuti a migliorare i concetti, il lessico, l'esposizione. 
Un sentito e cordiale grazie.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Terenzia ha formulato il quesito:

Una domanda. Leggo nel post che " la tipologia dei sogni organismici dipende anche dai foglietti embrionali, dai quali si evolve e si genera l'individuo come persona". Quello che mi viene spontaneo chiedere e': la mia forma biologica é la somatizzazione, il prodotto di un atto informatico. Così il mio foglietto embrionale che determina certi sogni, quelli qui definiti organismici.Quindi: l'informatore-madre e padre che ha concepito prima, e l'informatore madre che mi ha tenuto in grembo poi, orientano i miei sogni organismici? E quali sono i sogni organismici? Ossia: in cosa si distinguono dai sogni "non organismici"?



Se hai un problema, un conflitto che ti fa sentire solo ed abbandonato da tutti, ti senti come un pesce fuor d'acqua e questo stato emotivo perdura nel tempo, e rimugini e rimugini... "Ma perchè tutti mi hanno abbandonato? I miei amici, la mia famiglia... Mi hanno usato come uno straccio da spolvero e poi mi hanno buttato via...
Insomma sei sola come un povero Calimero abbandonato. Molto probabilmente sognerai di essere in qualche luogo desolato, tipo un deserto o una brulla landa rocciosa... Una della tante "Death Valley" che popolano i sogni di disperazione abbandonica.
Questa situazione di mancanza d'acqua (non necessariamente H2 O) affettiva, sociale, economica... interessa il foglietto embrionale del paleoencefalo, cui sono connessi  i tubuli renali.


Il conflitto del profugo
Questo programma speciale del “conflitto del profugo” o “conflitto per l’esistenza” è essenziale per la nostra sopravvivenza. E' stato previsto dalla natura almeno 300 milioni di anni fa, quando eravamo organismi che vivevano ancora nell’acqua di mare e destinati a conquistare l’aria e la terra ferma. In quella fase poteva capitare che un’onda ci buttasse a riva, sulle prime terre emergenti. In quell’epoca la natura ci ha reso possibile trattenere i liquidi nel nostro organismo per permetterci di sopravvivere, senza disidratarci, aspettando l’arrivo della successiva marea. Ancora oggi reagiamo, a livello viscerale, con questo antico programma speciale e sensato ogni volta che ci sentiamo persi (come ad es. in seguito a una diagnosi grave),senza più i nostri punti di riferimento (come un “pesce fuor d’acqua”), soli e abbandonati a noi stessi, in lotta per la nostra stessa esistenza. Da qui il termine di “profugo” usato da Hamer per definire il senso biologico.
In queste situazioni quindi, avendo il “conflitto del profugo” attivo, i nostri tubuli collettori renali aumentano istantaneamente la loro funzione di ritenzione idrica. Il liquido trattenuto confluirà prioritariamente proprio in quei tessuti che in quel momento stanno riparando, aumentando di conseguenza anche tutti i disagi dovuti all’espansione degli edemi nel nostro corpo. 
La concomitanza nel nostro organismo della ritenzione idrica dovuta al conflitto del profugo attivo, e la fase di riparazione edematica di un qualsiasi tessuto organico, sono definiti da Hamer "sindrome dei tubuli collettori".
 Tutti i forti aggravamenti dei sintomi sono quindi da attribuire quasi sempre a tale sindrome!

Altro link


Comunque se Googli "Conflitto del Profugo" trovi un sacco di risposte.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
A pag. 625/626 de "Testamento per una Nuova Medicina "  (Ryke Geerd Hamer --ISBN: 84 - 96127-00-1)
si legge ...Attualmente mi pongo degli interrogativi su come possiamo immaginarci psichicamente e cerebralmente una tale situazione (caso clinico "Un bacio e le sue conseguenze" cap. 21.9.19 n.d.r.). CHE COSA FANNO PER ESEMPIO I SOGNI NEL CERVELLO? E COSA FANNO NELL'ORGANO? COMUNQUE SAPPIAMO CHE AVVIENE IN MODO SINCRONO...

Sincronico ma non sincrono. Comunque il discorso è suscettibile di essere considerato ed ampliato. Pensa un po' se si potesse trovare una correlazione tra la "Tabella Scientifica" di Hamer e i sogni.

Un lavoro immane che travalica le possibilità individuali. Specie le mie. Io che sono un povero ignorantello informatico che sa qualcosetta sui sogni.

Sarebbe una svolta epocale... Uno sogna, che so? Una botticella tutta rossa piena di aceto bollente e zac! Infiammazone alla vescica... Corrispondente all'omologo focolaio di hamer, e all'organo. Conflitto di non poter riconoscere i limiti del proprio territorio e necessità di disporre più urina per marcarlo.


Ti ricordi il conflitto temporaneo che soffrì Billy, il nostro amico cane, quando arrivò Snoopy, quel terrier aggressivo e nevrotico che voleva diventare il padrone di casa mia? Billy si mise a orinare dentro casa e pisciò pure sopra il tamburo senegalese.

Se il conflitto fosse perdurato nel tempo a Billy probabilmente si sarebbe infiammata la vescica.
Non so cosa avrebbe sognato :-)

Anche gli umani possono soffrire questo conflitto e allora fanno sogni del suddetto tipo.

Ho usato Billy così rispetto la privacy di tutti.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Tutti i sogni che rappresentano scene in cui è presente "la cellula vivente" sono sogni biologici. Ossia interessano "l'organismo". Nei sogni "non biologici la cellula non compare:


Per esempio sogni tanti aeroplanini che volano e vanno a sbattere l'uno contro l'altro, cambia scena; una tramoggia li tritura e li mette in un barattolo con scritto "Couscous per Robots"; cambia scena e ti vedi al supermarket che stai comprando il "Couscous".


Questo è un sogno non organismico.


Ma come! Dirai ci sono io e sono fatta di cellule!


No carina! In quel momento SEMPRISSIMO ti sta dicendo che sei un robot!!!!



Capito mi hai?






Per quanto riguarda "Gli Atti Informatici" il discorso va riformulato come "Informatica dell'Atto". 


L' Atto Informatico è il Progetto dell'Architetto, colui che definisce l'ISO di natura della costante H "Uomo", della costante "F" formica... L'algoritmo filogenetico della specie da cui si diparte l'ontogenesi di ciascun esemplare della medesima.


Ciascun esemplare o ente deve essere ISO rispetto al progetto originario da cui deriva.


SEMPRISSIMO è il guardiano del progetto "personalizzato", che diventa storia nel momento del concepimento. Tale progetto personalizzato non è fisso ma suscettibile di "upgrade" e "downgrade" durante il ciclo di vita di ciascun ente (individuo).


Questa è "Informatica dell' Atto" che ci pone esistenti.



 "Mamma & Papà" sono i "direttori dei lavori" che mettono in cantiere la costruzione di un bambino. Il progetto già c'è. Pochissimi genitori sono capaci di "leggere" questo progetto.


Alcuni di essi dànno da mangiare il (quel) "couscous" al posto del latte.





Basta così.


Sviluppa quasto concetto in termini filosofici e presentalo a qualche Fondazione, che sicuramente vinci il primo premio!


Ma chi te lo fa fare!?



D.B.