Post Translate

martedì 28 luglio 2015

LA VECCHIA ABISSALE

INDICE DEI POST 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Questo blog è un po' speciale. E' come scrivere i capitoli di un libro, per cui è opportuno, per poter capire il contenuto di un certo post, leggersi i post che lo precedono, altrimenti alcuni argomenti potrebbero risultare incomprensibili. Chiedo al cortese lettore di essere paziente e di spendere un po' del suo tempo per condividere con me i suoi commenti e le sue critiche, affinché mi aiuti a migliorare i concetti, il lessico, l'esposizione. 
Un sentito e cordiale grazie.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 
Allora cari amici, Terenzia aveva postato nel suo blog

Uno Spazio Per Pensare

una ballata in risposta alla "Sfida"  da me lanciata per iniziare ad addentrarsi nell'inconscio negativo femminile. 
In attesa che qualcun altro si cimenti mi rispondo da solo, ripetendo in apertura l'invito.

Ho scritto una cosetta leggera leggera: una ballata che spero sia superata in Horror da altri poetastri come me.


Un momento di svago per alleggerire lo studio di cose difficili...


Agli amici invitati rinnovo l'appello.
La lepre è partita.
E dentro nel sogno
Mi tolgo il cappello.
La selva si oscura
Arriva l'inverno.
La sfida s'inizia 
Laggiù nell'Inferno.
Là dove ciascuno può ritrovare
Dentro di sé 
La vecchia abissale.
Il caos primario
Potrete vedere:
La bolgia sí fatta
Da un grosso sedere,
Che laido e lubrico
Arranca ansimante,
Sì, come un lombrico.
Accanto gli stanno,
Già pronte e adoranti
Ipnotiche vecchie
In vergin sembianti.
Di bianco vestite
Con l'occhio un po' sfatto
di serpi crinite,
E l'alma di ratto.
Son pronte alla sfida:
Grimildi volanti.
Ripetono in coro:
"I morti son tanti,
Stanotte nel sonno,
Del sangue scorrente
Di stupidi umani
Abbiamo bisogno.
Un #banner di sangue
Dobbiamo noi fare.
E quelli taggati, per questa notte,
Li sogneremo
In profonde grotte.
Nesuno di essi dobbiamo salvare.
S'appressan le ombre
Ed or mezza terra
È ormai nella rete:
Il sonno l'afferra.
Di quelle volanti si calma la sete.
Ma alcun ancor veglia,
Strafatto e alienato.
In discoteca
Lo hanno lasciato.
Un' alata vecchiarda
Ancora all'asciutto,
Risucchia il restante.
Lui muore, lei tace.
Si asciuga due bocche.
Con voce beffarda poi dice:
"Mi piace"

            °°°°°°°°°°°°°

Di' che ti piace prima di tutti!


            °°°°°°°°°°°°°

IL DISCORSO SI FA DAVVERO SERIO

INDICE DEI POST 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Questo blog è un po' speciale. E' come scrivere i capitoli di un libro, per cui è opportuno, per poter capire il contenuto di un certo post, leggersi i post che lo precedono, altrimenti alcuni argomenti potrebbero risultare incomprensibili. Chiedo al cortese lettore di essere paziente e di spendere un po' del suo tempo per condividere con me i suoi commenti e le sue critiche, affinché mi aiuti a migliorare i concetti, il lessico, l'esposizione. 
Un sentito e cordiale grazie.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Andrea nel mio post "Il Pesciolino" ha inserito il seguente commento:

mi piace la provocazione e motivo : anche io utilizzo l'invito ad uccidere il maestro , anzi, con la qualità dei maestri oggi in giro parlo dei maestrini. Non certo il Maestro interiore. 

L'altra sera, ancora provocato, mi sono fatto un giretto per ritrovare qualche immagine, qualche filmato di Osho , che sarebbe il prototipo del maestro , diciamo anche il più propagandato (e un motivo ci sarà) , l'indiscutibile maestro per molti oggi.

 Ho visto una foto in cui centinaia di discepoli vestiti di un arancione acceso attendevano sul ciglio della strada il passaggio dell'"illuminato" in Rolls, forse per incrociare il suo sguardo o un gesto di approvazione o  ritenendosi fortunati di essere li al suo passaggio... fortunatamente è molto tempo che evito di dare giudizi, almeno quelli affrettati, infatti quella scena mi ricordava altri passaggi di "illuminati" in cui io ero ed ero io sul bordo della strada a prendere la polvere dei macchinoni che transitavano. Con me c'era altra gente , magari non vestita di arancione ma riconoscibilissima rispetto ad uno che fosse passato li per caso. 

Allora mi chiedo perchè il discepolo o la parola peggiore che dici, l'epigono, debba uccidere il proprio Maestro per il maestro illuminato di turno. L'errore è di chi sta li ad imparare o di chi ad insegnare sta, o tutt'e due? spero ne parleremo.

Semprissimo mi piace molto, è un termine semplice eppure è ricco ,, già mi viene spontaneo utilizzarlo come se ci fosse  da sempre, anzi appunto da Semprissimo. La funzione auditing,  verifica continua la qualità dell'operato, che sia conforme ISO, è bello cominciare ad usare termini che è vero sono informatici ma anche di gestione di impresa ed altro. 
Un po' meno mi piacerebbe l'utilizzo una volta ventilato del termine Auditor già utilizzato in ambienti scientologici, ok verificheremo ancora. 

 Per quanto riguarda Hamer io e credo tutti, abbiamo veramente  una gran voglia di poterlo studiare e comprendere . Ancora troppo impreparati sul tema, che fortuna però, adesso abbiamo l'entusiasmo per studiare.

Grazie per i tuoi articoli . Andrea

Un modo innovativo per fare Auditing

Condizione iniziale

Bisogna aver studiato molto e aver fatto molta esperienza. Quanto?
Non quanto ma come.
Se riesci ad avere un sogno  nel sogno lucido, allora sei a buon punto.

IF (condizione) "Sogno Lucido Plus" THEN (condizione vera) "Puoi fare Auditing";
END IF
ELSE (condizione falsa) "Studia ancora";
END IF

Memento verificare semper.


Oggetto della verifica

1 - Verifica dello stato di salute di un'ente (privato o pubblico);
2 - Verifica della attendibilità del report di auditing.

Il punto 1 lo faccio Io, adesso;
Il punto 2 lo farai tu se lo ritieni opportuno. Esattamente come si fa in una supervisione sulle capacità e le competenze professionali.

Il caso che descrivo può essere reale o inventato. Non c'è differenza.
E' solo un sogno.

Dopo posso (possiamo) usare Internet per andare a vedere tutte le informazioni pubbliche che ci servono:
- Nei data base pubblici delle camere di commercio (bilanci, statuto, consiglio di amm.ne e     sua storia, cambiamento di sedi, decreti di enti di controllo, relazione dei sindaci, ecc.;
- Certificazione penale  responsabili ente; cause pendenti.
- Bollettino dei protesti
- (Dietro pagamento) Un report dello stato economico/finanziario sulla base delle risultanze     di bilancio;
- Ottenere informazioni particolareggiate andando sul sito WEB dell'Ente per vedere "Chi        Siamo"; "Cosa Facciamo" (Stiamo facendo adesso); I partner e le attività condivise (non i      semplici link); "cosa dicono di noi"... Se manca per esempio "Chi siamo" con l'elenco dei        componenti e relativo curriculum (con foto), allora (THEN) "ente inaffidabile" per difetto di      trasparenza.
- Usare WHO-IS; 
- Fare query mirate su Youtube;
- Cercare nei forum; nei blog; nella controinformazione (da prendere con le molle!!!)
- Altro (ti viene in mente mentre verifichi).

Ma questo lo facciamo dopo.

Procedemus.

ENTE XYZ -  Raccolta Informazioni

Dopo un po' di disincantata assenza non meditativa inizia il "report onirico" su XYZ.

Mi trovo in un grande edificio ad uno dei piani superiori e comincio subito a guardarmi intorno. C'é un lungo e largo corridoio che si distende rettilineo e non se ne scorgono gli estremi. Ai lati, poste in modo equidistante ci sono delle porte chiuse: sembra un enorme albergo ma le porte non hanno numero. Sembrano tutte uguali. Ne apro una mi affaccio (senza entrare) sulla soglia e vedo un'enorme stanza a forma di cubo con un grande letto matrimoniale "over size" appena rifatto. C'è solo il letto ma il soffitto è un mosaico di grossi specchi che riflettono il letto sottostante. "Luci Rosse" mi viene in mente. Letto e specchi, nient'altro.
Esploro qualche altra stanza: identiche alla prima. Perfettamente identiche.
Ne apro un'altra ed entro per osservare meglio. Mentre sto guardando improvvisamente un'ombra nera, come se fosse un'entità proveniente dall'aldilà, getta in mezzo alla stanza due taniche di benzina accese (due enormi molotov) che iniziano subito a divampare.
L'ombra sparisce. Faccio appena in tempo ad uscire e a chiudere la porta. E' di legno invece di essere una porta "firewall". Debbo uscire ma penso di avere un po' di tempo per raccogliere i miei bagagli
Ma mi viene in mente che sto sognando e che sono entrato lì senza bagagli: sono in un sogno!
Cerco le scale antincendio ma non ci sono e neppure le scale normali.
Cerco, cerco ma non le trovo. Non ci sono proprio.
Cerco ancora ed ecco che mi si para davanti un "montacarichi", uno di quelli grossi che portano diverse tonnellate. "Vietato il trasporto di persone" leggo.
Il fuoco lì non è ancora arrivato. Premo il pulsante di chiamata e dopo poco si aprono le porte del montacarichi. E' grande e vuoto. Cerco la pulsantiera e vedo che c'è un solo pulsante che lampeggia rosso. "T" (piano terra).
Mentre scendo, piano piano (i montacarichi sono lentissimi) ho come la sensazione che con questo ascensore speciale è stato trasportato tutto il materiale e tutta l'energia necessari per la costruzione dell'edificio, una sorta di gru interna a pompa. La sensazione è pure che io sono la prima persona che sale su questo montacarichi: una sensazione davvero strana di solitudine, di morte, di non vita.
Finalmente le porte si aprono e mi trovo al piano terreno.

La scena cambia.
E' una grande hall dove ci sono molte persone vestite bene che fanno gruppo e conversano tra di loro, del tutto ignare di quello che sta succedendo ai piani superiori.
C'è l'inaugurazione di un prossimo evento come un simposio, un congresso... non capisco bene. Ma tutti sono lì per partecipare. L'atmosfera è cordiale e compassata. Tutto sembra tranquillo. Tutti sembrano tranquilli, tranne me.
Esco.

La scena cambia
Mi trovo ora dinanzi all'ingresso dell'edificio. Sembra il Colosseo Quadrato dell'EUR di Roma. Però non ha gli archi, e totalmente chiuso ed è di un colore grigio come se fosse fatto di cenere e cemento. Un immenso cubo che contiene cubi a luci rosse, penso. Mentre osservo interdetto, mi si presenta il finale del film "Dal Tramonto all'Alba" con la sua piramide Azteca. Provo una sensazione di brivido. 
Cancello ogni pensiero.
Improvvisamente vedo l'11 settembre e i due aerei che s'infrangono sulle torri gemelle dando morte in uno scenario apocalittico.
Come in un flash rivedo l'ombra incendiaria della prima scena e la identifico come "americana". 

Esco dal sogno e penso di scriverti questo post, tu come supervisore.

Analisi dei dati

Questa fase la faccio solo  in PVT, dopo che ho avuto il tuo professionale parere che, se preferisci, puoi mandarmi in PVT  (preferibile).

Poi  decidiamo se pubblicare qualcosa in merito.

...Gli specchi come sono? Cosa c'è dietro... 
...Rientro nel sogno con Immagogia Flash...
...Che odore c'è nella stanza...
...di che colore è la stanza...
...le coperte del letto...
...microresidui biologici...
...sotto le coperte...
...dentro i cuscini...
e così via.

Le restanti fasi valutative e conclusive potranno, opzionalmente essere sviluppate e dovranno trovare conforto nelle concordanze con le informazioni pubbliche reperibili in rete.

Per chi conosce il linguaggio delle immagini non è difficile capire.


                     °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Allora mi chiedo perché il discepolo o la parola peggiore che dici, l'epigono, debba uccidere il proprio Maestro per il maestro illuminato di turno. L'errore è di chi sta li ad imparare o di chi ad insegnare sta, o tutt'e due? spero ne parleremo.
  
L'errore, se così si vuol dire, sta nella scuola che hai scelto in quanto la "costellazione del Serpente" opera su diversi livelli manipolativi di potere.

Quello che tu hai studiato si riferisce ai primi quattro poteri: politico, religioso, economico e mediatico (il quarto).
Il quinto potere è quello gestito dagli "Spin Doctors" che la scuola che hai seguito sbaglia  a rilevare. Se prendi in esame "Sesso e Potere" (Wag the Dog) e consideri il personaggio interpretato da Robert de Niro (Conrad Brean) puoi accertare che viene identificato come "ISO Master" , quando invece è un astuto e amorale "Spin Doctor" esattamente come hai postato tu su Facebook in merito al nipotino di Freud. 

Se scambi un manipolatore di informazioni per il messagero dell'ISO allora provochi in chi ti presta fede una riformulazione cognitiva. E questo non è una buona cosa.

Poi c'è il Sesto Potere, attualmente il più forte (conosciuto) quello dei social network e la loro profilazione a livello planetario degli utenti. Terenzia nel suo prossimo quinto master di dottorato specialistico post-universitario, discuterà una tesi inedita a livello internazionale proprio su questo sesto potere.



Infine c'è il Settimo Potere che ho scoperto Io e che usa gli altri sei, il sesto in particolare. Questo potere l'ho chiamato "La Costellazione del Serpente".
Ma per ora non intendo parlarne.
Troppo pericoloso.
Davvero troppo.

E' meglio aspettare.  Prima devo leggere e studiare bene la tesi di Terenzia.

Qualcosa l'ho accennato quando parlo di "Remote Desktop".
Ma se rileggi i post  "Default" e "Root" puoi incominciare a farti un'idea.

Può aiutarti la visione cinelogica del film "The Manchurian Candidate" anche se la trama è "all'acqua di rose".

Oppure la conoscenza del quinto e sesto potere non è stata diffusa nell'attesa di un'ulteriore fase evolutiva della scuola medesima. 

Speriamo che gli epigoni ascoltino il loro proprio SEMPRISSIMO.

Allora sì che potremo davvero fare festa.

Un' ultima nota quello che hai imparato su ciò che chiami "Alteratore" appartiene invero al Settimo Potere è non è un banale ente meccanico che ripete ossessivamente il medesimo ritornello. Non è una diapositiva posta sullo sfondo di un sogno o di una realtà deviante. Non è un semplice film o una TV accesa. Non è un programma che fa autoapprendimento e si adatta alle mutevoli realtà sociali rielaborando il transito informatico tra propriocezione ed egocezione. 

Questa è ancora fenomenologia.
Sono immagini. 

La mia ballata della "Vecchia Abissale" che sei inorridito quando l'hai letta, e mi hai vietatissimo di postarla, si avvicina metaforicamente alla "Costellazione del Serpente".
La pubblichiamo?

Tocca arrivare al programmatore (agli architetti informatici) che hanno scritto l'applicazione che genera queste immagini. Immagini che si originano da due informatizzazioni: interne alla costante H e quindi proprie del progetto, non appartenenti alla costante H e quindi improprie al progetto.
SEMPRISSIMO le intercetta e valuta tutte.

Anche in quasi tutti (ma non tutti) i sogni "L'Egemone" rimane invisibile.

Anche nel sogno che ho postato l'"Egemone" non si vede.
la sua dimora sono i piani sottostanti "T"? 
Come ci si arriva? :-).

L'"Ombra" è la marionetta dell' "Egemone".

Pensa di essere in un Videogame. I personaggi del gioco possono vedere i giocatori? 
Però chi ha programmato questo gioco ha messo anche la "funzione nascosta" SEMPRISSIMO che consente ai personaggi di trasgredire il comandi inviati dai giocatori.
Tanto per usare una metafora.


Dovremo invece parlare di clonazione  del kernel, di virtual machines, di amministrazione remota dei task di sistema, di crittografazione...  L'lnformatica può esserci d'aiuto. 
Ci troviamo sì anche nelle c.d. "semantiche provenienti dall'esterno" ma di che tipo?
Va tutto bene per quanto riguarda il campo informatico (semantico) globale ma devi dire quali sono gli enti o gli algoritmi che operano sui "punti risultanti" e i vettori che generano, in questo campo l'immagine. Perché anche di immagini vettoriali si tratta.

Capisco che questo potrebbe mettere in forse certe scoperte riproponendo in novazione qualsiasi discorso fatto precedentemente in merito, e rendere difficoltosi quelli successivi, pur se fatti da preparati, ma semplici, epigoni.
Sempre nel rispetto del loro lavoro. 

Ma il mio non è un'agire distruttivo.
Esattamente l'opposto.
E' un contributo che voglio dare per ampliare, se ci riesco, le conoscenze apprese diverse scuole eretiche che mi onoro di aver conosciuto.

La prima è quella di Stefano Benemeglio presso la quale ho imparato la sua famosa triade Stimolatore, Alimentatore ed Egemone.
La triade del "CUBO".
A Stefano Benemeglio rinnovo, dopo circa 29 anni, il mio saluto (spero che si rammenti di me). Forse saremo in contatto su Facebook.

La prima ma non l'unica scuola.

                                        °°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il sogno che hai riferito domenica certifica quanto ti sto dicendo e concorda con con quello che anche io ho  riferito.

L'università, nei sogni, non è vista come un simbolo troppo positivo.

Posso sbagliarmi e sono sempre pronto ad inchinarmi di fronte alle evidenze dei fatti.


Daniele Bernabei






P.S.

la differenza tra "expIorer" ed "explorer" è
i (maiuscola "I") e L (minuscola  "l".

Graficamente sono identiche ma la loro codifica binaria è differente.

Cambio tipo di carattere, da Arial a  Georgia e lo vedi:

                                                                        "I"  "l"

                                             expIorer explorer



CONDIVIDETE... CONDIVIDETE

FACEBOOKIANI CONDIVIDETE!