Post Translate

venerdì 24 marzo 2017

Mr. NOBODY

INDICE DEI POST 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° 


Questo post è il proseguimento di Uccidere il Maestro che suggerisco di leggere a complemento.

LA PSICOTERAPIA EFFICACE

Spiegavo, ultimamente, ad una intelligente signora cosa sono i sogni e chi è colui, che capace di leggerli dietro esplicita richiesta, li verbalizza, nella misura di quanto possono essere compresi dal sognatore.

Il lettore dei sogni si chiama sig. Nessuno (mr. Nobody).

La vera consulenza è autoreferenziale ma talvolta i contenuti del rapporto di verifica, analisi, diagnosi e prognosi personale, sono evidenziati secondo un linguaggio che usa un lessico particolare, che, purtroppo, non si studia in nessun istituto linguistico, e neppure altrove.

Per i sogni non esiste GoogleTranslate che io utilizzo per tradurre in oltre 60 lingue i miei post.

Per poter leggere i sogni si va a scuola  (se la trovi) per almeno sei anni e lì apprendi, durante questo tempo, i primi rudimenti. Contemporaneamente devi affinare su di te questa conoscenza elementare come allievo-discente imparando a leggere i tuoi sogni.

Alla fine di questo tirocinio, se risulti idoneo,  ti viene rilasciato un diploma a nome mr. Nobody.
Al signor Nessuno è consentito leggere i sogni altrui, ovvero: i messaggi dell'inconscio personale del sognatore dove non è consentito di fare operazioni informatiche tranne che la funzione "read".

Le operazioni di edit (modifica dei contenuti), e quelle sul  file (il sogno) di delete, rename, update e add non sono consentite.

mr. Nobody prima di leggere il sogno deve mettere l'attributo read-only a sè stesso come lettore e al sogno come file da aprire.

Mr. Nobody legge il sogno col vincolo read-only.

Se non sai di cosa sto parlando, tieni presente che sono concetti base dell'informatica sulla gestione dei file e delle cartelle (proprio come file manager di Windows). Queste cose si imparano nella prima elementare dei corsi di informatica.
Fatti un giretto su Wikipedia usando come chiave di ricerca i termini che ho usato.

Caro lettore come già puoi capire qui non c'è nessun Maestro e nemmeno la sua ombra.

Quando fai consulenza davanti a te c'è un Tizio che si chiama mr. Nobody il quale ti fa il translate semantico del sogno, in quanto è capace di leggerne il codice generativo.

Niente altro.
Tieni presente che per tradurre bene da una lingua ad un'altra non basta la trasposizione letterale, bisogna tradurre tenendo conto di numerose variabili contestuali in riferimento al parlante.
Google e molti altri sono da tempo proiettati nello studio di motori semantici di traduzione con l'intento di eliminare gli strafalcioni che spesso troviamo.

Provate questi:
You are invited to take advantage of the chambermaid Siete invitati ad approfittare della cameriera.
in Italian is translated as if it was written: the maid it is available to provide erotic services.

You are welcome to visit the cemetery where famous Russian and Soviet composers, artists and writers are buried daily except Thursday - Siete invitati a visitare il cimitero in cui famosi compositori russi e sovietici, artisti e scrittori sono sepolti tutti i giorni tranne Giovedi.
in Italian is translated as if it was written: you are welcome to visit the cemetery where every day, except Thursdays, are buried famous composers, artists and writers.

Non esistono, per quanto ne so, traduttori automatici dei sogni che hanno una connotazione esclusivamente semantica.
Mr. Nobody è il motore semantico di traduzione.
E basta.

Faccio un esempio di un sogno di tanti anni fa di una signora brasiliana sposata con due marmocchi, in quel di Porto Alegre, nel Rio Grande do Sul, dove facevo un corso di specializzazione.
La signora sogna: il mio datore di lavoro fa correre in circolo dei bambini e li costringe a correre sempre più forte. Poi  esco dal cerchio e vado verso un albero dove è arrotolata una corda per saltare che usavo quando avevo 4 anni.

Mr. Nobody dice semplicemente: cara signora adesso sta vivendo la sua vita come se avesse 4 anni e pare che giri un po' a vuoto.

 Vediamo cosa ci dice il seguito del sogno.

Cambia scena e la signora adesso si trova in una vigna con sua madre, la quale però non è quella biologica ma una nuova madre sui 40 anni, mora. Sembra che bisogna organizzarsi per fare qualcosa di nuovo, ma ancora è tutto confuso e occorre fare chiarezza.

Mr. Nobody sa che è possibile un cambiamento in positivo perché la signora sta cercando una nuova guida che le faccia da madre (lei ha solo 4 anni) e sa che sta cercando bene e capisce che ha trovato questa madre psicologica in una persona reale, la quale è esattamente l'opposto di quella biologica che ormai non serve a nulla: vecchia, ansiosa, invasiva. 

Nobody traduce: che ne pensa di questa madre così giovane (la signora si sporge in avanti e abbozza un fuggevole sorriso)?  


Non la fa nemmeno parlare, tanto ha già risposto.

Forse l'ha già incontrata, visto che dalla vecchia mamma ha diradato assai le frequentazioni
(altro movimento in avanti: quindi è vero che la signora sta piano piano operando il taglio del cordone ombelicale (la corda per saltare) che la lega al passato).

Spiegazione: l'albero è la signora e la corda è il laccio che la lega alla vecchia madre, adesso personificata nel suo datore di lavoro che realmente le fa fare cose assolutamente inutili.

Appresso trovi la Spiegazione,  rappresentata come QR-code: ovvero il significato del sogno prima della traduzione di mr.Nobody.

Adesso prendi un altro smartphone (chiedi a qalcuno) e clicca su un lettore di qr-code, avvicina la fotocamera e... volila ecco il testo della Spiegazione.

Se non hai il programma, scaricalo da Playstore. Va bene qualsiasi QR-reader.
Io ho usato: QR Code Reader "Q" -FREE-



Il significato del sogno in QR-code



Seguitiamo.

Come in famiglia così nel lavoro: non c'è differenza sostanziale.

In realtà il datore di lavoro era un vecchio Mangiafuoco che amministrava la sua azienda gestendo il personale come fosse un esercito di marionette, senza alcun rispetto della persona se non per effimere attenzioni verso femmine disposte a elargire le loro pudenda.

Questo accadeva nel 1995 in quel di Porto Alegre, ma non è detto che anche adesso non si possano ritrovare altrove queste umane tragedie.

Mr. Nobody accenna al possibile binomio famiglia/lavoro traducendo in parole le immagini del sogno.

La signora è sola, davanti a lei c'è solo mr.Nobody che legge e traduce il Qr-code semantico celato nelle immagini oniriche.

Chi è in realtà questo signor Nessuno?

Mr. Nobody rappresenta la parte inconscia del sognatore, è il suo temporaneo alter ego che, dietro esplicita richiesta, riferisce il significato del sogno per quanto il sognatore è capace di intendere e di accettare. 


Lo studioso di metafisica parlerebbe di "specchio dell'anima".

In una visione più attuale potremmo pensare al Deep Web soggettivo.

Se il sognatore, col corpo dice "no", allora è bene fermarsi e rimandare alla prossima occasione.


Egregi signori psicologi qui non parliamo più di transfert e controtransfert, di complesso dominante, di meccanismi di difesa, di psicopatologia, di nevrosi, di schizofrenia, dei disturbi elencati da quella porcheria del DSM IV e DSM V tanto caro agli psichiatri dispensatori di tossici psicofarmaci.

Egregi lettori qui non prendiamo nemmeno in considerazione i percorsi proposti da pseudopsicologi tipo i counselors che si piccano di curare solo le cause esterne provocando guasti inimmaginabili.

Sono pronto a provare dal vivo quello che sto scrivendo, mi basta un sogno e lo spiego davanti a 100, 1000, 10.000 persone e poi  metto la clip su Youtube.
Chi vuole provare?


Mi scuso se sono così diretto ma in tanti anni di viaggi nella psiche, di ciarlatani ne ho contati a decine, anche tra coloro che si fregiano, inopinatamente, di titoli e cariche accademiche profumatamente retribuite.

Peggio mi sento quando incontro gente che pretende di fare consulenza senza nemmeno averne titolo.

Nella consulenza integrale ci sono due sedie, una di fronte all'altra.
In una sta seduta la tua parte cosciente (il10%, quando va bene), ovvero la parte della tua persona che si presenta come IO.

Di fronte siede il tuo inconscio (il 90%), la tua parte insondabile che comunque condiziona ed agisce sotto la soglia della consapevolezza.

Questo inconscio nei sogni spesso è rappresentato dalla minacciosa onda di mare che tutto travolge; da una enorme inondazione; da terremoti e altri cataclismi... Ma l'immagine che si rivela più perniciosa e subdola è il soffiare del vento, portatore di programmi alieni che inconsciamente si installano nelle sinapsi cerebrali.

E' il vento che sconvolge il mare innalzando le onde e abbatte gli alberi maestri di incauti naviganti.
Mai l'inverso.

Il suo sibilo incute spavento che si tramuta in terrore quando si ode di lontano il crepitante abbattersi della foresta incendiata dal fulmine (prodromico d'infarto).

Molto spesso, nei sogni, il vento rappresenta l'insinuarsi di un'affettività materna inquinante, subdola e sottile che viene percepita dal malcapitato come un suono soave e incantatore.

Trattasi di strisciante sodomizzazione psichica senza alcuna evidenza comportamentale esposta. 

I sogni segnalano questa latente aggressione anale, soprattutto nel ricevente.
La psicanalisi potrebbe parlare di controtransfert tanatico da parte dello psicoterapeuta.
In realtà è assai peggio.
Succede che il cliente è caduto nelle grinfie di una combriccola con a capo un saltimbanco di periferia che, senza arte né parte, si atteggia a psicoterapeuta quando al massimo potrebbe vendere pulci d'acqua e topolini alle fiere di paese.

C'è un gioco che mi piace, a volte fare, quando invito il sognatore a spostarsi di persona sulla sedia "inconscio" facendo alzare il temporaneo mr. Nobody.

Accadono delle cose incredibili, quando per alcuni minuti il sognatore riesce, da sveglio, ad entrare nei nascosti meandri della sua mente.
Provare per credere.


E poi?

Leggo solo i sogni.
Mica leggo le carte o le stelle o i fondi di caffè, oppure i Tarocchi che sono pure una squisita varietà di arance siciliane, deliziose al palato.

E la psicoterapia?

Quale psicoterapia?

Che ne so io di tutto questo?
Niente.



Il Maestro è morto.
Nobody se ne va.

Adesso Margherita è sola.
.



Appendice

Il sogno deve essere visto come una sequenza operativa di azioni, esattamente come la stesura di un progetto da parte del Project Manager.
Ad ogni immagine corrisponde una relazione operazionale che deve tradursi in azione esposta.

C'è una forma di consulenza denominata "Counseling Filosofico" che usa il pensiero filosofico come strumento di consulenza indagando l'etica delle malattie, come ad esempio l'analisi esistenziale dell'anoressia.

A me tutto va bene purché funzioni.
Un qualcosa che può essere tradotto in  azione esposta in funzione di un progetto esecutivo (i sogni lo sono al 100%).

Schopenhauer:

 Il fenomeno materiale è dunque per Schopenhauer solo parvenza, illusione, sogno: tra noi e la vera realtà è come se vi fosse uno schermo che ce la fa vedere distorta e non come essa è veramente: il velo di Maya di cui parla la filosofia indiana, alla quale Schopenhauer spesso si rifà, pur cogliendone e accettandone solo l'aspetto pessimistico...

SSchopenhauer fosse stato capace di leggere i sogni avrebbe potuto guardare dietro il velo ed entrare come Alice nel suo mondo delle meraviglie.

Quale è il filosofo che ha scritto il manuale operativo del suo pensiero, traducendolo in modo da utilizzarlo come il Libretto di Uso e Manutenzione della tua Automobile?

I sogni sono questo libretto, scritto solo con immagini che hanno bisogno di essere decodificate esattamente come si fa con il QR-code.

La consulenza integrale non prende mai in esame la malattia che è la mera astrazione classificatoria di fenomenologie somatiche. Nella consulenza integrale non c'è il bulimico, l'anoressico, il canceroso o lo schizofrenico.

Cancro e schizofrenia sono mutuamente esclusive. Difficilmente lo schizofrenico manifesto si ammalerà di cancro e viceversa. 
Sono le due facce di una stessa medaglia che rappresenta l'inadeguatezza a percepire e rappresentare la propria realtà in modo coerente e funzionale. Lo schizofrenico si rifugia in un mondo immaginario, il malato somatizza con dolore, specie chi è affetto da neoplasia, il suo modo rigido di osservare e vivere la propria realtà.

La consulenza integrale osserva le movenze immaginifiche che rappresentano il modo di esistere della persona nel suo totale insieme, da qui inizia il processo di ricognizione e rilevazione delle incongruenze che poi generano i sintomi che ricadono nell'ambito delle cure mediche, ma non solo di queste.