Post Translate

100 - SCAMPOLI DI UN INSEGNAMENTO STRAORDINARIO

INDICE DEI POST 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Questo blog è un po' speciale. E' come scrivere i capitoli di un libro, per cui è opportuno, per poter capire il contenuto di un certo post, leggersi i post che lo precedono, altrimenti alcuni argomenti potrebbero risultare incomprensibili. Chiedo al cortese lettore di essere paziente e di spendere un po' del suo tempo per condividere con me i suoi commenti e le sue critiche, affinché mi aiuti a migliorare i concetti, il lessico, l'esposizione. 
Un sentito e cordiale grazie.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Capitolo 1 - MefistofelicaMente


Quando affermo che per spiegare un concetto o dimostrare un asserto é opportuno usare l'approccio  epistemico, non parlo a caso.
Se avete letto qualcosa sui sistemi di sicurezza informatici nel post "ISO" in relazione allo standard 27001, vi sarete imbattuti nella sigla PDCA.
PLAN - DO - CHECK -ACT
 Detto anche Ciclo di Deming  o Ciclo di Stewhart

Semprissimo utilizza la metafora di questo ciclo virtuoso per verificare la qualità dei processi mentali dell'UOMO.
Qualità in relazione a cosa?
In relazione all'utile (personale) che le azioni poste in essere producono.
Oh! Sì! questa è la funzione primaria di Semprissimo.
Tutto il resto è secondario e relativo.
Semprissimo, come ho già detto e ridetto, sono le immagini che popolano la nostra mente. Le sequenze cinematiche che si srotolano quando dormiamo (e non solo) le quali dal volgo sono conosciute come sogni. Ma sono di più, molto di più, di un semplice film. Queste immagini sono attive e passive. Esattamente come un conto corrente esistenziale.
Sono il cruscotto che ci indica come, dove, quando e perchè  del nostro viaggio nella vita.
Insisto sul valore personale di queste immagini.



Semprissimo presenterà a te  l'immagine della tua realtà sociale in modo icastico e incontrovertibile. Se l'immagine è biologica e produttiva: un frutteto con tante albicocche, un campo di grano, un amico contadino che sta piantando alberi, una sorgente d'acqua pura con intorno bacche commestibili, animali e quant'altro, allora la tua azienda-vita è OK.
Piacere di fare, produrre, vendere, guadagnare. Un servizio sociale virtuoso da parte dell'imprenditore illuminato.
Se invece nel contesto agreste (tanto per esemplificare) c'è qualcosa di non biologico come un muro, del filo spinato o peggio ancora tesori, allora forse dovresti rivedere il tuo progetto.
Se compare la famiglia, la nonna (defunta) o la mamma... ahi! ahi! Guai in vista.
Non va nemmeno bene quando nella sorgente d'acqua pura ci nuotano due vipere (sogno realmente riferitomi).
Devi subito applicare l'insegnamento evangelico:
"Inimici hominis domestici eius."
Nemici dell'uomo saranno i suoi familiari. (Matteo 10,36)
Considera, senza emozioni o affettività, in modo disincantato, le tue relazioni familiari dove compare il numero DUE: due nipoti, due cugini/e, due mogli (quella sposata e l'amica), ...,  Due figlie.
E tutto si chiarirà in un attimo.
Qualche volta semprissimo può usare anche un anagramma (*1) per indicare un luogo ed avvertirti che sei stato sgamato (roman slang = ti hanno scoperto).


Facebook può essere una proiezione iconica di Semprissimo. Quale immagine hai scelto per il tuo profilo nel social network?
C'è la vecchia strega?
Vediti lo spezzone del film (che è un vero spasso), prima di proseguire, sennò non capisci:
 (Youtube - Alberto Sordi ne "Il Marchese del Grillo"?).

Robetta!


ISO come ho già detto non è un acronimo.
Si scrive ISO e non I.S.O.
ISO ovvero uguale a... conforme a...
ISO il criterio di verifica funzionale, organizzativa, strutturale.
ISO il criterio di verifica economico e politico.
ISO il criterio di verifica epistemico, applicabile in qualsiasi contesto psicologico, biologico (animale e vegetale), fisico in tutte le sue accezioni (dalla mineralogia alla fisica quantistica ed oltre).
ISO il criterio di verifica universale uomo incluso.

La natura è organizzata secondo questo ISO.
Tutti gli esseri biologici hanno il loro modo di esistere secondo certi parametri di specie e certi parametri come esemplare (filogenesi ed ontogenesi). Ciascun esemplare ha il suo proprio ISO.
ISO il prefisso di molte parole. O meglio il "prefissoide" poichè indica una proprietà, una caratteristica, della parola che lo segue.  
Cripto- (nascosto) come il pianeta (Krypton) di Superman; critto-grafia;
Eco- (casa, ambiente); eco-logia, eco-nomia ma non ecografia :-)
Iso- (uguale) Isoscele, isobara, isotermico, ...

Quindi anche ogni essere vivente ha il suo ISO.
Il criterio , che si applica per verificare se un essere vivente è conforme al suo ISO biologico (sta bene in salute) in medicina allopatica (quella ufficiale), consiste, ad esempio, negli esami di laboratorio dove i valori, per essere normali, debbono essere compresi in un certo intervallo. Ci sono poi altri tipi di esami,  come la TAC o la RMN...; le visite specialistiche, ecc., ecc., e pure gli accertamenti diagnostici invasivi come la ormai obsoleta biopsia cerebrale o il terribile ago aspirato..

In psicologia si usa la "Psicodiagnostica" per verificare se la tua mente è ISO (se non sei picchiatello o peggio).
 Non sto qui a tediarVi con l'elenco dei vari metodi. Se vi va cliccate e Wikipedia vi dirà un sacco di cose.
Ma delle fantasie e dei sogni (ossia di Semprissimo) lì non si fa assolutamente cenno.

Prima che esistesse la psicologia come si faceva?
I greci cosa e come facevano, p.e. a Delfo? E il popolo dei Senoi ? Popolo, le cui usanze ispirarono Strephon K. Williams (da me già citato),  e originarono  la Senoi Dream Teory.
E il Faraone e Nabucodonosor?
 Sette vacche grasse e sette magre (Genesi 41,2-4) permisero a Giuseppe figlio di Giacobbe  di diventare ministro d'Egitto perchè conosceva il linguaggio di Semprissimo. Giuseppe fu un uomo intelligente e saggio (così dice la Bibbia).

Lo stesso per il sogno fatto da Nabucodonosor: Il colosso dai piedi d'argilla (Daniele, 2, 3 1-35).
Un altro esperto di Semprissimo, il profeta Daniele, riesce a svelare l'arcano celato sotto l'immagine dell'enorme statua.

Sulla Bibbia mi riprometto di ritornarci in quanto è uno dei miei libri di riferimento,
a mio avvisopiù affidabile del  DSM IV e DSM V.

Se uno ci sa fare può usare Semprissimo pure per dare un'occhiata all'ISO biologico di Tizio e se qualcosa non va lo si manda dal dottore. Se non fai questo c'è pericolo che poi andrai quasi sicuramente incontro a grossi guai. Mai ribellarsi al sistema sanitario, soprattutto se dietro ci sono un sacco di soldi: quelli delle lobbies farmaceutiche il cui obiettivo primario è la salute dell'umanità.
Il "malato": endless businnes.

Eretico,  sì, ma mica stupido.

Torno a ripetere per la milionesima volta che è possibile verificare informaticamente l'ISO di una persona usando Semprissimo. Questo esame non esclude assolutamente altri accertamenti che comunque debbono essere sempre fatti. Di guaritori, guru, santoni et alia ce ne sono tanti, anzi troppi.

Io sono solo un informatico che osserva e studia le immagini mentali usando come metafora i sistemi operativi tipo Android, Linus e... pure Windows. E non solo.
Non faccio il guaritore e non sono alternativo.
Sono solo e semplicemente eretico.
Ho il viziaccio di verificare sempre le cose che mi vengono proposte.
Sempre e comunque.


La schermata blu dice che Windows è andato in malora. Windows non è più ISO di sè stesso.
Quando poi riparte ti compare la scritta "Windows si è interrotto inaspettatamente"..."Windows sta cercando una soluzione" che invece non si trova mai, mai,mai e poi mai. MAI!
Nessun cambiamento è possibile se parte dall'interno del sistema.
La soluzione è quella di fare il restore del disco sistema, semprechè ne abbiate fatto prima una copia in formato ISO o IMG (image). Il 99% degli utenti non lo fa mai, il restante 1% forse. 
I
Anche la nostra mente a volte (spessissimo) ha le sue schermate blu.
Una di queste schermate si chiama "incubo" che ha come contropartita "succubo", ovvero il sognatore che soccombe alla paura delle immagini oniriche. Dante e Ricevente (senza Virgilio).
Nell'incubo c'è l'incubazione che ti aliena dal tuo ISO biologico e ISO infomatico (ex-psichico) per cui, quando ti svegli, la tua condizione è quella dell'infolato (my copyright). Ovvero di colui che è stato incubato dalle immagini prodotte da e nel sistema informatico cerebrale.

Anche i media hanno spesso come obbiettivo quello di infolare i lettori o gli spettatori.
Ma costoro non se ne accorgono.

Potenza dell'inconscio collettivo.

Dopo aver sopportato per diverso tempo la tempesta di sogni angosciosi e dopo che ti sei stufato di essere infolato tutte le notti senza utile contropartita ad un certo punto decidi di andare a fare un incontro di quarto tipo. Ovvero cerchi finalmente qualcuno che ti aiuti ad incontrare te stesso.

Gli altri tre tipi non vi dico quali sono perchè ognuno di noi li ha diversi ma di solito il loro numero è tre: medico, prete, amico; amichetta, moglie, altra amichetta; pellegrinaggio, meditazione, massaggi...
un sacco insomma di tentativi che alla fine sono solo di un unico tipo: "incasinato a bestia".

Come si trovava tanti anni fa una mia amica che ha la mia stessa età.
I casi della vita.
Un pezzo della mia biografia?
Ma per piacere!
Sto solo mentendo per nascondere i personaggi e gli interpreti.

LA PRESCRIZIONE DEL SINTOMO (doppio legame)

E' pure uno dei capisaldi della informatica mefistofelica e uno dei principi della cura omeopatica (similia similibus curentur - Hanemann).

Ma non è qui il caso di disquisire su  argomenti che sono di competenza medica.

Uno dei primi  ad usare questo metodo paradossale fu   Milton Erickson  un emerito psicoterapeuta e ipnotista statunitense, uno dei padri della Programmazione Neurolinguistica (PNL): una tecnica psicologica che funziona benissimo e che, proprio perchè funziona, in Italia non è riconosciuta come metodo terapeutico.
La PNL è stata sviluppata da John Grinder e Richard Bandler che tra l'altro è stato anche un informatico e altre cose su cui cortesemente sorvolo.
Resta il fatto che la PNL oggi va per la maggiore (Vinum EST - cfr omonimo mio post).

Mi fermo per dare la possibilità di capire la prescrizione del sintomo e il doppio legame che ci servirà per comprendere il seguito.
Siamo nella psicologia sistemica-relazionale che ha tutto il mio rispetto.
Come dicevo il livello si alza e si dovrà s(t)ud(i)are un pochino.
Per chi ce la fa si spalancheranno nuovi orizzonti di conoscenza dove l'informatica sarà ancora una volta regina.

P.S.
Stanotte prima di addormentarvi pensate un po' al colosso dai piedi d'argilla.
Se vi compare qualche immagine postatela come commento p.f.v.
Ogni immagine sarà una Regina Benedetta :-)). 

Non vi mangerà nessun mostro. 
Nemmeno io. 
Potreste trovare qualche dritta (esclusiva per voi) relativa al casotto economico-politico che stiamo vivendo. 
Non sto scherzando. 
 ----------------------------------------------------

(*1)  Anagramma. Una volta Caio sognò che sua moglie osservava la pagina di dicembre di un calendario senza però i giorni. Le pagine dei mesi erano vuote. Caio si dilettava di enigmistica. Caio aveva un'amichetta segreta (Filena) ma non molto. Caio aveva destato dei sospetti e la moglie Caia lo aveva messo "sotto osservazione". Il sogno lo fece prima di andare a teatro con Filena, approfittando che la consorte era fuori (ma non era vero). Caio aveva pure organizzato un intimo "dopo teatro" insieme con Filena. Ma durante questo dopo teatro Caia fece "un'improvvisata" con tutte le conseguenze del caso. La commedia che Caio e Filena andarono a vedere era "la Locandiera" di C. Goldoni. Finita la Locandiera c'era quindi in programma il "dopo teatro".
Il mese di dicembre è l'ultimo mese dell'anno e con esso finisce pure il calendario.
Caia osservava la fine del calendario. Caio è enigmista.
"Calendario" ha come anagramma "Locandiera".
Caia nel sogno stava vedendo la fine della Locandiera e di conseguenza  anche il suo seguito...
Il sogno avvertiva Caio che alla "Locandiera" sarebbe stata presente pure Caia, e doveva fare attenzione a ciò che sarebbe successo dopo. 
Cosa che non fece. Ma il sogno se lo ricordò e lo raccontò poi a qualcuno.

Cercate qualche altro anagramma in questo primo capitolo.

(*2) Errata Corrige: i dobloni erano 900.000 e non 700.000.

segue